Cari Giovani Stampa E-mail

Cari amici,
mi permetto di rubarti pochi minuti.

dongianni
Mi chiamo don Gianni e, da pochi mesi, sono il Sacerdote che è stato chiamato a vivere il suo essere prete in questa comunità di Givoletto.
Vorrei innanzitutto inviarti il mio saluto più cordiale che vuole essere, non un semplice formalismo, ma un impegno ad offrirti la mia amicizia.
Mi piacerebbe chiaccherare un po' con te, con ognuno di Voi che appartenete al mondo dei giovani.
Per farlo mi affido a queste poche righe chiedentoti il favore di ascoltarmi pochi minuti, il tempo di una breve chiaccherata, di fare due passi insieme. Per dirti che cosa?
Forse ti aspetti una predica. No! Vorrei farti domande.
E questo non è poco. Non aspetto neppure una risposta.
Questa può darla ognuno a se stesso.
Se poi vorrai, potrai scegliere tu il modo di instaurare un dialogo con biglietti, lettere, incontri, chiaccherate con me...
Ma veniamo alla domanda: Che cosa cerchi nella vita?
E' la domanda che Gesù pose a due giovani del suo tempo, che il Risorto pose alla Maddalena, triste e delusa nelle sue attese, triste per la morte dell'amico...
Mi auguro che ognuno cerchi qualcosa, qualcuno.
Il “cercare” è un verbo umile e grande. Se vissuto può portare a incontri inattesi e meravigliosi: alla scoperta della scienza, dell'umano, dell'amore, della felicità...cercare è bello!
Cercare è tentare di capire se stessi, gli altri, il mondo che ci circonda, il mistero. Cercare è non arrendersi ad essere vittime, annoiati, tristi, perdenti; ma sforzarsi di essere coraggiosi appassionati della vita. E' scoprire nuovi orizzonti, doni belli in noi, attorno a noi...
Se cerchi solo cose rischi di essere oggetto;
se cerchi persone sei già persona;
se cerchi amicizia, sei già amicizia;
se cerchi Dio, Lui è già con te.
Se cerchi te stesso liberandoti dai tanti ladri che vogliono derubarti dei tuoi sentimenti più belli, dei tuoi sogni, delle tue speranze più vive, della tua sete d'amor vero, troverai la gioia di possedere tanti doni, ricchezze sconosciute in te, riscoprirai la voglia di lottare, la felicità di esistere, la bellezza di amare.
Ti saluto con amicizia

Don Gianni