Home Catechismo
Catechismo
Parrocchia di La Cassa Stampa E-mail

CATECHISMO

CLASSI ELEMENTARI

INIZIO settimana 3 / 8 ott.
2° el. Giovedì
3° el. Giovedì
4° el. Lunedì
5° el. Lunedì
Sabato h. 9,30 / 10,30 (a Givoletto)


SCUOLE MEDIE

Giovedì 6 ott. h. 15
unica riunione dei Ragazzi
per tutte le Medie per definire l'orario. 

 
Parrocchia di Givoletto Stampa E-mail

CATECHISMO - Givoletto

CLASSI ELEMENTARI

INIZIO Venerdì 7 ott. - h. 15/16

Il Venerdì pomeriggio i ragazzi possono già da subito venire in Parrocchia dalle 14 alle 17.

Sabato 8 ott.h.9.30 / 10,30


CLASSI MEDIE

Mercoledì dalle 15 alle 16
oppure
Giovedì dalle 17 alle 18

 
Ripresa dei corsi di Catechismo Stampa E-mail

Il Catechismo riprenderà nella prima settimana di ottobre.

Ci sono degli incontri con i Genitori per poter essere informati direttamente dal Parroco sulle varie opportunità di frequenza ed anche sulle opportunità di assistenza il venerdì ed eventualmente in altri giorni.

Per Givoletto l'incontro è previsto il giorno 23 sett. venerdì h. 17

Per La Cassa il giorno giovedì 15 sett. h. 21

 
Catechismo Stampa E-mail

Catechismo

Si volge in Parrocchia dalla prima settimana di ottobre fino alla fine di aprile.

A Givoletto

Per le Scuole Elementari - il venerdì pomeriggio dalle 15 alle 16 ( la custodia dei ragazzi è dalle 14,30 alle 17)

Per le Scuole Medie - da definirsi a seconda degli "rientri" al pomeriggio

Il sabato mattino – dalle 09,30 alle 10,30 – il Catechismo è dedicato a quanti delle Sc. Ele. non possono rientrare nell'orario del venerdì.

A La Cassa

Il Catechismo si svolge in vari pomeriggi concordati con le Famiglie dalle 16,30 alle 17,30.

Per le Sc. Medie: si concorderà dopo che saranno definiti i rientri.

  • I contenuti del Catechismo: conoscenza della vita di Gesù e dei suoi insegnamenti. I contenuti dell'insegnamento biblico e in specie di quello evangelico sono talmente belli, importanti, universali che sarebbe bene che li conoscessero tutti, credenti e non credenti e credenti di altre religioni.
  • E' possibile scegliere tra il Catechismo tradizionale – come sopra descritto- e la regolare frequenza alla Messa dei Ragazzi dell'Oratorio il sabato alle 18.

A chi fa tale scelta viene data una tessera su cui si segna la frequenza che vale come attestato di frequenza al Catechismo.

 
Rito del Battesimo Stampa E-mail

RITO DEL BATTESIMO

  • IL BATTESIMO COS'È: è la cerimonia ufficiale (rito – sacramento) per poter entrare in chiesa e per poter entrare a far parte della Chiesa.
  • Entrare in chiesa vuol dire notare subito che c'è il Crocifisso e la Bibbia, perché Gesù Crocifisso e risorto è il capo dei cristiani e la Bibbia (che contiene anche il Vangelo) è il regolamento dei Cristiani.
  • Far parte della Chiesa significa innanzitutto riconoscere Gesù come nostro Capo – Signore – Dio e mettere tutta la buona volontà per seguirlo nei suoi insegnamenti (Vangelo).
  • Il Segno della Croce: significa richiamare appunto il Crocifisso stampato su di noi, sulla nostra vita.
  • Professione di fede: è come recitare il Credo; la prof. di f. elenca in modo un po' scolastico quali sono le cose in cui crediamo ed anche le cose a cui rinunciamo per essere dei veri cristiani.
  • Battesimo, chi lo amministra? E' logico che lo diano i genitori ai loro figli, perché la fede e l'esempio di vita cristiana arriva ai bambini prima di tutto dai Genitori e poi da tutti gli altri, compreso il Parroco.
  • Il Padrino e la madrina rientrano in questo ragionamento: devono essere persone vicine al Bimbo ed ai suoi Genitori che aiutano anche ad educare religiosamente ( se no fanno solo figura!).
  • I Nonni: normalmente hanno una grande importanza, dal punto di vita dell'educazione anche religiosa, perché i più impegnati nell'aiutare i Genitori.
  • L'acqua sulla testa. Si dovrebbe immergere il bimbo in una vasca - come per fare il bagno – per annegare tutte le cattive tendenze che abbiamo verso il male – ereditate dal solo fatto che siamo uomini nati con il peccato originale – e riemergere, rinati ad una vita più bella che ci è possibile grazie all'aiuto di Gesù nostro Salvatore.
    L'acqua battesimale è come l'acqua che usiamo sia per purificarci-lavarci, sia per tener viva la nostra vita
  • Unzione con l'olio santo (dei catecumeni): dovrebbe essere fatta su tutto il corpo per esprimere simbolicamente la fortificazione che ci viene dall'aiuto di Gesù per resistere al male ed a tutte le fatiche della vita.
    E' l'augurio per il bimbo di essere sempre molto forte nella vita, forte della virtù della fortezza.
    (E' San Paolo che ci invita ad ungerci di Spirito Santo, della forza che ci viene da Dio, per poter correre, senza mai cedere, nello stadio della vita e raggiungere le belle mete che ci prefiggiamo).
  • Candelina: la si deve accendere al cero che deve stare sempre acceso nella Chiesa Parrocchiale a simboleggiare Cristo Risorto luce ai nostri passi.
    E' l'augurio per il bimbo di saper sempre vedere Gesù che cammina accanto ad ogni cristiano per guidarlo sulla strada giusta.
  • Veste bianca: significa la purezza, la pulizia morale che dobbiamo sempre avere nella nostra vita, come la possiede un bimbo.
  • Litanie dei Santi: è una invocazione a favore del bimbo ai Santi che sono i nostri Protettori ed i nostri modelli di vita ( pensiamo a Don Bosco, al Cottolengo, a Papa Giovanni Paolo II, al Murialdo, a Madre Teresa di Calcutta, etc.)
  • Benedizione finale: significa ( sempre) "che il Signore ci accompagni!"
 
Altri articoli...
<< Inizio < Prec. 1 2 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 2